single.php

TRAINING

Le 5 domande da fare prima di assumere un’agenzia SEO

di  | 

Finalmente hai capito quanto è importante la visibilità su Google ed hai deciso di migliorare il posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca.

Ma hai già pensato a quali domande porre a un’agenzia SEO prima di assumerla?

Fino alla prima metà del 2000, era molto più semplice assumere una buona agenzia SEO perché non c’erano così tante agenzie in questo settore del digital marketing sul web.

Ovviamente, come in qualsiasi ambito della vita, oltre a delle buone agenzie potevi trovare già da allora alcuni consulenti SEO improvvisati.

Il termine “SEO black hat” deriva proprio dai primi casi in cui alcuni consulenti e agenzie SEO stavano cercando di imbrogliare i motori di ricerca, piuttosto che cercare di capire le migliori pratiche SEO da applicare al tuo sito web per un successo a lungo termine.

Ma, anche allora, molte aziende avevano difficoltà a capire se il lavoro di una consulenza SEO valesse l’investimento oppure no.

Per chi non è pratico, la SEO è infatti davvero complicata, quindi può essere più difficile comprendere la complessità dei risultati. Dopotutto, se un’azienda sapesse come ottimizzare il proprio sito sui motori di ricerca e avesse le risorse per farlo internamente, non avrebbe bisogno di assumere degli esperti.

Le principali 5 domande da rivolgere ad una agenzia SEO

Oggi ci sono molte agenzie SEO in Italia, sia buone che cattive. Quando arriva però il momento di cercare aiuto, ti serve innanzitutto una conoscenza di base, ma devi anche sapere quali domande porre durante il processo del colloquio.

 

1. Quanti anni di esperienza avete nel settore del posizionamento dei motori di ricerca?

Le tecniche generali della SEO possono essere apprese dai libri, tuttavia l’esperienza nella vita reale non ha prezzo. Lavorando nel settore, gli esperti SEO possono approfondire le migliori pratiche e raccomandazioni perché hanno sviluppato un’innata capacità di valutare naturalmente una situazione e attuare una strategia che funzionerà.

 

Porre questa domanda significa che stai cercando una agenzia SEO che esiste da molti anni. In questo caso dovrebbe essere in grado di fornirti esempi concreti e case study sul posizionamento nei principali motori di ricerca.

 

2. Seguite le “Linee guida per i Webmaster” stabilite da Google?

Questa è una delle domande più elementari da porre a una agenzia SEO e per la quale si dovrebbe ricevere una facile risposta.

Se un consulente SEO ti promette di posizionare il tuo sito web nei motori di ricerca in pochi giorni o una settimana, o se ti offrono una garanzia certa di posizionamento, stai molto attento perché questa è la prima grossa bugia che ascolterai.

 

Ti consigliamo di assumere una agenzia SEO che continui a rimanere aggiornata sulle migliori pratiche consigliate da Google e utilizzi solo tecniche “white hat”.

 

3. Come si misura la performance di una consulenza SEO?

Le agenzie SEO serie lavorano con te per delineare obiettivi, traguardi e tempistiche raggiungibili.

 

Dovrebbero inviarti rapporti e aggiornamenti regolari che misurano elementi come posizionamento delle parole chiave, traffico del sito Web, dati demografici dei visitatori, tempo sul sito, frequenza di rimbalzo e conversioni di lead.

 

È importante che tu conosca gli obiettivi dell’agenzia SEO e che si allineino ai tuoi obiettivi. Che tipo di aumento del traffico ti aspetti? Quanti visitatori al mese sono attesi dalle parole chiave mirate?

 

 4. Quali parole chiave puoi garantire?

Sebbene includiamo questa come una delle domande da porre a una agenzia SEO, la risposta può essere complicata. La scelta migliore dovrà ricadere nell’assumere un’agenzia che ti risponda chiaramente che le posizioni delle parole chiave semplicemente non possono essere garantite.

 

Ci sono infatti molte aziende là fuori che propongono posizioni sulla prima pagina, garantite! Ma per quali parole chiave? E per quanto tempo?

 

I risultati sui motori di ricerca organici sono qualcosa che nessuno può garantire, quindi è meglio lavorare con un consulente che giochi in anticipo sugli obiettivi e sulle strategie che si intendono attuare.

 

In generale, più popolare è una parola chiave, più competitiva sarà la stessa, il che significa che ci vorrà più lavoro e tempo per classificare un sito che la contenga.

 

Si può lavorare instancabilmente per diversi anni per classificare un sito web in base a parole chiave molto popolari, mentre altri termini potrebbero essere classificati entro una settimana o alcuni mesi. Nessuno può garantire nulla quando si tratta di classifiche.

 

5. Se stipuliamo un contratto, cosa succede se ci separiamo?

Questa è una delle domande più importanti da porre a un’agenzia SEO. Queste agenzie sono fiduciose nella loro capacità di stabilire relazioni con i clienti a lungo termine e sono felici di non forzare i clienti a lavorare con un contratto bloccato.

Alcuni potrebbero richiedere condizioni contrattuali. Indipendentemente dal fatto che tu sia bloccato o no, ancora più importante è capire cosa succede se scegli di separarti.

Esistono vari motivi per cui un’azienda può annullare o mettere in pausa i propri servizi SEO.

 

Le migliori pratiche impongono che l’azienda conservi i propri contenuti, l’accesso al proprio sito web (se con la stessa azienda) e tutti gli accessi / password per gli account.

 

Vantaggi nell’ottimizzazione sui motori di ricerca

Il traffico proveniente dai risultati organici dei motori di ricerca è altamente mirato. Ciò significa che quando un utente interroga un motore di ricerca sta cercando qualcosa di specifico (sia esso una risposta, informazioni, un prodotto o un servizio).

 

L’obiettivo dei motori di ricerca è quello di fornire i migliori risultati per la query. Quindi, l’idea è che se un visitatore arriva sul tuo sito da un motore di ricerca, è molto probabile che stia cercando il tuo prodotto, servizio o informazione.

 

L’arte e la scienza di far apparire il tuo sito web per le query di ricerca correlate si chiama Search Engine Optimization, o S.E.O. in breve.

 

Come acquirente, le domande da porre a un’agenzia SEO prima di assumerla possono fare la differenza.

 

Una buona strategia SEO mette la tua azienda in condizione di ricevere traffico mirato di visitatori sul tuo sito web. Un utente in target è molto più vicino nel percorso di conversione / acquisto.

 

In generale, una agenzia SEO consiglierà una consulenza mensile o a lungo termine, e questo include una varietà di elementi tra cui l’ottimizzazione continua on-page, strategie di contenuto, elementi tecnici, creazione di backlink e altro ancora.

Come si sviluppa una corretta strategia SEO?

Esistono molte tattiche che possono essere coinvolte in una buona strategia SEO.

 

In aggiunta alle 5 domande principali da porre a una agenzia SEO, ecco alcune altre cose che potresti voler discutere prima di assumere un consulente:

 

Un strategia SEO di successo generalmente include:

 

  1. Parola chiave e ricerche di mercato – Cosa cerca il visitatore web in maniera mirata per trovare il tuo sito web? Cosa forniscono gli altri siti web?

 

  1. Pianificazione del contenuto del sito – L’esperienza dell’utente è tutto perché la SEO è progettata per attirare visitatori su un sito web. Determinare il contenuto richiesto, l’ordine delle pagine, l’importanza degli elementi e il flusso del sito è fondamentale per creare un’esperienza utente eccezionale.

 

  1. Navigazione del sito – Un sito web ben navigabile è più facile da usare per il visitatore e da scansionare per i motori di ricerca.

 

  1. Contenuto – Il contenuto è la base su cui si poggia ogni strategia SEO che si rispetti. Ancora una volta, la SEO è progettata per indurre un visitatore a fare clic su un risultato di ricerca. Il contenuto è ciò che mantiene e converte il visitatore una volta arrivato sul tuo sito web.

 

  1. Coding – Un sito web ben costruito e con codice pulito fa miracoli nel posizionamento nei motori di ricerca.

 

  1. Velocità: La velocità di caricamento del sito web è uno dei fattori fondamentali della SEO. Un sito web lento, non solo non viene valutato bene dagli utenti ma sarà penalizzato anche nelle serp dei motori di ricerca.

 

  1. UX – Design / Contenuto incentrato sull’utente – Alcune agenzie progettano il sito web sulla base di ciò che vogliono vedere o preferiscono; tuttavia, i siti web migliori sono quelli progettati al 100% per il visitatore.

 

  1. Meta tag: i title e description tag sono integrati in ogni pagina per aiutare i motori di ricerca a comprendere la pagina.

 

  1. Titoli di pagina: un titolo di pagina è importante per i motori di ricerca e il visitatore web.

 

  1. Revisione di Analytics: è importante continuare a monitorare i risultati della campagna, il traffico e il flusso di utenti su un sito web per adattare le strategie e ottenere nuove idee.

 

Come puoi dunque vedere, c’è una buona dose di pianificazione e strategia che va attuata in un sito web, finalizzata all’ottimizzazione SEO prima ancora che inizi la costruzione. Questo perché è importante creare un sito web progettato per il visitatore.

 


LEGGI ANCHE: SEO, sali la vetta e diventa primo su Google ma soddisfa gli utenti


Come fidarsi di una agenzia SEO

Uno dei motivi per cui un’impresa potrebbe avere difficoltà a trovare le domande giuste da porre a un’agenzia SEO prima di assumerla, è che potrebbero non capire come funziona il processo SEO.

 

Gli imprenditori invece dovrebbero regolarmente aggiornarsi su tematiche che esulano dal proprio ambito di lavoro. Quando un’azienda può costruire una relazione a lungo termine con un fornitore esterno, c’è una maggiore opportunità di successo.

 

Selezionare la società meno costosa non è necessariamente la scelta migliore per il successo a lungo termine. Una relazione di successo con un’azienda SEO può essere di grande beneficio per la tua attività. È importante selezionare quindi un’azienda di cui ti puoi fidare.

 

Idealmente, un’agenzia che esiste da anni con risultati di successo, è la soluzione più adatta per aiutare la tua azienda a raggiungere il successo a lungo termine. Questo perchè ha avuto modo di sperimentare gli aggiornamenti dell’algoritmo dei motori di ricerca e tutte le loro varianti.

 

Idealmente, le domande da porre a un’azienda SEO prima di assumerla ti aiuteranno a determinare se hanno una comprovata esperienza per raggiungere un eccellente successo a lungo termine che va oltre il posizionamento, il ROI e la generazione di lead.

 

Come imprenditore, non è necessario sapere come fare SEO per assumere un’agenzia SEO. Devi solo conoscere le domande giuste da porre in modo da poter assumere una società rispettabile che abbia in mente i tuoi migliori interessi.

 

Possiamo di seguito riassumere alcune delle domande frequenti che si pongono molti imprenditori:

 

Dovrei assumere un’agenzia SEO?

La risposta non può che essere affermativa. I vantaggi della SEO infatti sono notevoli ed è importante che un’agenzia SEO qualificata lavori per te. In genere, le agenzie sono più aggiornate nelle attuali tendenze, strategie e best practice SEO. Le agenzie collaborano anche con consulenti che sanno come ottenere i migliori risultati per il tuo sito web.

 

Come scelgo un’azienda per SEO?

Esistono diversi fattori tra cui anni di esperienza, risultati e testimonianze dei clienti, rispetto dei migliori standard e linee guida per i webmaster di Google, attenzione ai risultati e integrità. Alla fine si tratta della tua fiducia nell’agenzia – ti fidi di quello che dicono?

 

Come posso fare SEO da solo?

In genere è consigliabile che sia un’agenzia a preoccuparsi per la SEO del sito web di un’impresa, in modo che essa possa usare il tempo a disposizione per concentrarsi su ciò che conta di più per la gestione della propria attività. Di solito quindi, questo non va impiegato ad imparare come usare la SEO sul proprio sito web da soli.

Laureato in Lingue e Letterature Straniere, Master in Commercio Estero e secondo Master in Comunicazione Aziendale nel Web 2.0, da oltre 10 anni si occupa di consulenza SEO per piccole e medie imprese al fine di valorizzare la loro presenza nel web.