single.php

INIZIA DA QUI

Cambiare lavoro a 50 anni, si può fare?

di  | 

Si può cambiare lavoro a 50 anni se resti senza lavoro, ci si può rimettere in gioco e ricominciare? Sebbene si sia registrato nel 2016 un incremento dell’occupazione di adulti tra i 55-64 anni (il 48,2 %, Istat, 2016) chi si è ritrovato nella condizione di dover o voler cambiare lavoro passando da autonomo a dipendente o viceversa, si sarà chiesto “a 50 anni che lavoro posso fare?”.

Si può cambiare lavoro a 50 anni?

Cambiare lavoro a 50 anni o a 40 anni fa poca differenza, quel che conta è capire cosa si può fare per inserirsi in un mercato del lavoro che ci ingoia in un sistema che si richiama alla massima flessibilità.

 

Trovare lavoro a 50 anni è un po’ come ricominciare da zero: cambiare vita, casa, domicilio, amicizie e rimettersi in gioco con lo spirito giusto per non restare fuori dal sistema o per cogliere la palla al balzo e decidere di fare il lavoro che si è sempre sognato.

 

Può accadere a qualsiasi età, come la storia di Flavia De Angelis quando da hostess girovaga decise di mettere radici ai fornelli per lanciare il suo brand di Italian Cupcakes, come anche chi ha deciso di reinventarsi con un nuovo lavoro in agricoltura a 50 anni come risposta alla crisi.

 

Storie reali che diventano a lieto fine come quella di un ex dipendente che compra l’azienda che l’aveva licenziato e stava per chiudere i battenti, per riassumere i suoi colleghi e riprovarci raddoppiando il fatturato.

Ce ne sono tante di storie come queste, di persone comuni che si rimettono in gioco e a 50 anni cambiano lavoro.

Ma come posso trovare lavoro a 50 anni? È una di quelle domande che non merita risposte negative e rassegnate ma di piccoli consigli per trovare o reinventarsi con una nuova occupazione. Da queste piccole storie di vita ordinaria possiamo imparare come riprovarci e iniziare il nostro primo giorno di lavoro…Con un nuovo lavoro!

9 Consigli per cambiare lavoro e provare a cambiare vita

  1. Cerca di capire che lavoro vorresti fare, se reinserirti con le tue capacità e il tuo background maturato con l’esperienza o preferisci cambiare settore;
  2. Informati sul settore che ti interessa, partecipa ad eventi, fiere di settore e fatti un’idea, valuta i pro e i contro;
  3. Aggiorna il tuo curriculum vitare;
  4. Iscriviti su Linkedin;
  5. Aggiorna le tue competenze; impara una lingua straniera o aggiorna i programmi che utilizzi per lo svolgimento di alcune mansioni;
  6. Se decidi di metterti in proprio valuta se farlo da solo o se aprire in franchising
  7. Creati uno spazio per descrivere chi sei o cosa sai fare, puoi usare alcuni siti dove inserire il tuo profilo come about.me usato da freelance e imprenditori;
  8. Cerca le offerte che riguardano il lavoro che ti interessa e cerca di capire quali competenze sono richieste;
  9. Invia anche delle candidature spontanee, provaci.

 

Con un po’ di impegno si può ripartire e inventarsi un nuovo lavoro, iniziare a lavorare da casa o fare il lavoro creativo che si è sempre sognato di fare, assicurandoci di averne però le competenze, perché non possiamo permetterci di perder tempo, come nemmeno rimandare ancora una nuova vita a 50 anni.

Direttore responsabile del Settimanale online PugliaNext. Giornalista, si occupa di web, graphic design e copywriting.