single.php

TRAINING

Aprire un negozio in franchising: cosa serve sapere

di  | 

Aprire un negozio in franchising può essere l’opportunità per avviare un nuovo business con un modello già definito, un marchio riconoscibile e costi minori, sempre se le fee di ingresso rientrano nel vostro budget.

C’è una normativa, la Legge n.129 del 6 maggio del 2004 che regolamenta franchisor e franchisee nel rapporto commerciale, ma rispetto a un’impresa indipendente che parte da zero e che vi richiederà maggiori energie e denaro per comunicare cosa fate e quali sono i vostri potenziali clienti, il franchising può essere un’alternativa.

Franchisor e Franchisee: chi sono

Sono sempre di più gli under 35 e gli over 50 che dopo un percorso professionale felice o altalenante decidono di “mettersi in proprio”. Aprire un negozio in franchising può essere la scelta migliore, ma fate attenzione a valutare gli accordi e guardare le esperienze altrui.

Il franchisor è l’azienda madre che rivende beni, vendita al dettaglio o servizi cedendo alcuni dei diritti d’uso attraverso un “contratto di franchising” a un franchisee che acquista la possibilità di entrare nella rete di affiliazione commerciale. Gli accordi presi dal franchisee devono rispettare le policy di gestione del brand mantenendo intatte le caratteristiche del prodotto o servizio offerto dal franchisor ovunque nel mondo.

Un esempio di franchising ‘replicato’ in tutto il mondo è la catena di ristoranti McDonald’s che deve offrire un prodotto uguale, per rigide policy aziendali, in tutto il mondo.

Deve essere rispettato il brand, il modello di business e il know-how della vetta aziendale.

 

In pratica, il know- how aziendale, alcune volte dotato anche di segretezza, non è altro che il patrimonio di informazioni aziendali applicate, dopo studi e informazioni, per espletare il servizio o prodotto.
Un esempio pratico?

Hai mai notato come vengono chiuse le borse del tuo shopping da alcuni addetti alle vendite di alcuni negozi? Ci sono modelli di lavoro ben definiti per alcune aziende. E sono anche queste “piccole cose” a rendere la qualità di ciò che acquisti. Ma se ne potrebbero fare molti altri. È un po’ come dire senza indugi che la forchetta nel galateo della tavola va a sinistra.

 

Perché aprire in franchising?

Uno dei fattori che può incidere sulla scelta di aprire un negozio in franchising è la riduzione del rischio di investimento. Il modello di business aziendale, di solito, è già testato e consolidato. Quindi i rischi per il franchisee sono minori rispetto ad altre tipologie di attività individuale.

 

Competizione. Ebbene sì, si può competere con grandi marchi pur restando un piccolo imprenditore. Per non parlare della comunicazione che di solito con un investimento integrativo si può disporre della pubblicità usata per tutta l’azienda su tutto il territorio. Con il franchising si può avere, inoltre consulenza gestionale e formazione aziendale per omologare la preparazione di tutti i punti vendita.

 

Aprire in franchising: Come si fa?

Cosa ti chiede un franchisor per entrare nella rete di affiliazione? Le condizioni potrebbero cambiare a seconda delle offerte, serve sempre valutare le esigenze di affiliante e affiliato.

  • Fee di ingresso. Si chiamano anche “diritto di ingresso, ovvero una cifra fissa proporzionale al valore economico e alla capacità commerciali della rete di affiliazione. Si può considerare la fee come “investimento fisso” per l’avvio dell’impresa e come in ogni avvio servono soldi.
  • Royalties. Una percentuale fissa periodica che l’affiliante (franchisor) richiede al franchisee (affiliato) indipendentemente da quanto fattura.
  • Investimento fisso. Le spese richieste per l’avvio dell’attività dipendono in parte dalle operazioni legate al lancio di qualsiasi attività e possono contemplare anche le spese di cessione di licenza per il locale commerciale ad esempio.

Aprire un negozio in franchising (o no): quali sono i rischi?

 

Il franchising presenta gli stessi rischi legati a qualsiasi attività commerciale, necessita una valutazione del territorio e di quello che serve, del prodotto e delle “condizioni commerciali” che vincolano il franchisee al franchisor e se queste sono favorevoli per chi vuole entrare nella rete delle affiliazioni. Occorre, come per ogni cosa una valutazione delle offerte, sempre.

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale