single.php

START

12 domande per capire se sei pronto per metterti in proprio

di  | 

Conosci quel motto “sai ciò che lasci ma non sai quel che trovi” e chi ha deciso di mettersi in proprio almeno una volta si sarà sentito a un bivio. La scelta di aprire la partita iva e diventare il capo di se stesso con tutto quello che comporta, ovvero impegni da sobbarcarsi, spese da affrontare e forza decisionale. Senza dimenticare gli amici e parenti che avranno instillato quella buona dose di consigli del tipo “Hai riflettuto?”, “Ma sei sicuro?”, “E cosa fai lasci il posto fisso?”.

Come se non fosse difficile scegliere, ma questi amici e parenti che ci hanno risvegliato la coscienza prima di fare il grande passo (un po’ come se fosse “il grande giorno”, ndr) dovremmo ringraziarli perché riflettere prima di decidere di mollare l’ufficio e il posto fisso è un passo d’obbligo e occorre far chiarezza con se stessi e decidere senza condizionamenti esterni.

Essere imprenditori di se stessi richiede delle competenze innate o che si possono tranquillamente maturare nel corso del tempo che abbiamo provato a riassumere in 12 domande da farsi prima di mettersi in proprio.

 

C’è chi ama la routine e proprio non può farne a meno di lavorare per altri, ed è anche giusto perché fare gli imprenditori non è un gioco da ragazzi e serve un grande sogno da realizzare e tanta perseveranza per realizzarlo.

 

12 domande per capire se sei pronto per metterti in proprio

  1. Voglio aprire in franchising o da solo?
    Ci sono delle differenze operative che vanno studiate e valutate in fase preliminare prima di scegliere se aprire in franchising o da soli.
  2. Lavorare a qualsiasi ora
    Lavorare per se stessi vuol dire dimenticarsi gli orari da ufficio ed essere consapevoli che potremmo rispondere al telefono durante la pausa o la sera dopo le 19. Sarai sempre reperibile?
  3. Lavorare ovunque
    Sei pronto a lavorare dal tavolo del bar o mentre sei in fila o alla fermata del bus? Forse già lo fai e non hai nemmeno avuto tempo di farti questa domanda…
  4. Ogni giorno un nuovo obiettivo
    Ogni mattina è un nuovo inizio, una nuova sfida e tanti problemi da risolvere in autonomia. Hai mai preso da solo delle decisioni nelle tue pregresse esperienze? E come te la sei cavata?
  5. Sei curioso?
    Chi l’ha detto che i problemi non esistono? I problemi esistono, eccome se esistono! Ma la nostra capacità consiste nel saperli affrontare (e a volte superarli). Non esistono formule magiche da “guru”. Ti serve solo la curiosità per cercare la soluzione al problema.
  6. Hai capacità di adattamento?
    Hai mai notato i comportamenti dei bambini? Per loro è tutto così semplice, hanno uno spirito che li renderebbe capaci di adattarsi a tutto. Proviamo a trovare quel “fanciullino”. D’altronde, come scrisse Andrè Gide (Diario) “Non esistono problemi; solo le soluzioni”. E se l’ha detto lui…
  7. Ti piace l’avventura?
    Ti senti più temerario come Indiana Jones o pacato come Henri Jones Senior?
    Sei più coraggioso o ci sono delle piccole paure che potrebbero ostacolarti?
  8. Ti piace lavorare da solo?
    Chi decide di mettersi in proprio, può affittare un ufficio da condividere con il team, ma per chi svolge un lavoro in autonomia può decidere di farlo anche da casa e organizzare il suo tempo libero. Ti piace lavorare in gruppo fuori casa o la solitudine del tuo ufficio home based non ti dispiace affatto?
  9. Sei testardo?
    Per mettersi in proprio serve una buona dose di perseveranza. Nulla è facile ma niente è impossibile. Se hai già valutato la tua idea imprenditoriale e hai già fatto un business plan, ti serve solo non mollare davanti alle difficoltà che potresti incontrare se dovessi commettere degli errori.
  10. Hai pieno controllo del tuo lavoro?
    Hai fatto altre esperienze prima di investire tempo e soldi nella tua dea di business? Sai come sarà svolto il tuo lavoro, hai pianificato tutto?
  11. Sai imparare dagli errori?
    Historia magistra vitae, dicevano i latini. Ogni errore che commettiamo è una lezione di vita e di lavoro. Sai far tesoro degli errori?
  12. Ti piace avere delle responsabilità?
    Sei preciso e meticoloso quando svolgi il tuo lavoro? Sei pronto ad assumerti tutte le responsabilità e i rischi per una tua negligenza?

 

Quanto credi sia efficace la tua idea imprenditoriale e quanto pensi che la tua personalità e la tua forza d’animo siano ben temprate per affrontare le sconfitte, i traguardi per poi ripartire verso un’altra avventura?

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale