single.php

PLAYER

Negozi senza commessi: Apre il primo Amazon Go

di  | 

È trascorso un anno da quando era stata annunciata l’apertura del primo negozio senza commessi di Amazon. Dopo il ritardo di un anno il primo negozio senza personale ha preso vita a Seattle. Non si sa se e quando si avranno altre aperture. È una minaccia per il lavoro tradizionalmente inteso oppure è un’avvisaglia sui cambiamenti futuri del lavoro delle prossime generazioni?

Negozi senza commessi, Apre il primo Amazon Go: Lavoro a rischio o lavoro che cambia?

Quello che sappiamo è che gli acquisti vengono fatti attraverso uno smartphone (come se fosse un acquisto online) pagato con un conto Amazon. Nel negozio ci sono solo addetti per il banco alimenti ma il resto del primo negozio senza commessi è -a rigor di logica- senza addetti alle vendite.

È il futuro del retail fare shopping nei negozi aperti h24 senza personale tra i corridoi? Assisteremo alla fine del lavoro tradizionale come l’addetto alle vendite?


LEGGI ANCHE: I 4 pilastri del successo del modello McDonald’s


Fare ipotesi è alquanto difficile perché è impensabile eliminare del tutto la figura del commesso dal negozio. Probabilmente potremo aspettarci una rivoluzione dell’economia del lavoro. Una ridistribuzione delle mansioni e degli orari in una nuova ottica, soprattutto se pensiamo che anche nel nuovo store di Seattle non è del tutto priva la presenza degli addetti alle vendite per il reparto alimentare ad esempio.

Ma cos’è Amazon Go?

Lo dice la stessa azienda descrivendolo con un motto Just Walk Out Shopping per spiegare come sia il primo negozio senza casse. Si entra passando da dei tornelli, come in metropolitana, si passa il proprio smartphone con l’app di Amazon per identificare il cliente e addebitare direttamente la spesa sul conto.

Come si acquista su Amazon Go?

La tecnologia Just Walk Out permette di identificare i prodotti presi e rimessi a posto nello scaffale e addebitare sul conto solo la spesa effettiva.

Non c’è bisogno dello smartphone per fare la spesa, dopo aver permesso l’identificazione dell’app Amazon su Apple store e Google Play. Non c’è più bisogno del telefono e si può fare la spesa come in un qualsiasi negozio uscendo senza tirare il portafogli dalla borsa. La spesa sarà addebitata direttamente sul conto dell’app.

Direttore responsabile del Settimanale online PugliaNext. Giornalista pubblicista, si occupa di web, graphic design e copywriting.