single.php

INIZIA DA QUI

Selezionate le startup finaliste di Heroes meet in Maratea 2017

di  | 

Selezionate, tra oltre 130 idee d’impresa, le 51 startup finaliste di Heroes meet in Maratea che si fronteggeranno nella fase finale di settembre della tre giorni e che esporranno, durante l’Heroes Prize Competition, il pitch che sarà anche in diretta social durante la Social Arena. 

Tra le selezionate sono presenti 40 selezionate dalla call, oltre i vincitori dei contest locali realizzati con le università e altri eventi territoriali.

Parteciperanno, inoltre, 25 team stranieri selezionati dalla call internazionale e provenienti da Israele, Francia, Spagna, Svizzera, Grecia, Germania, Cipro, Malta, Marocco, Algeria e Tunisia. Inoltre anche le startup non finaliste potranno incontrare e conquistare investitori, innovatori e partner.

 

Selezionate le startup finaliste di Heroes meet in Maratea 2017

Ma chi sono questi startupper? Qual è il loro settore di riferimento e da dove provengono?

Lo scopriamo con alcuni dati:

Settore di riferimento

Dall’analisi dei dati relativi ai partecipanti, emerge che il numero maggiore di startup giunte in finale appartiene al settore del Digital Health. Una rilevazione, pari al 13,7% sul totale, che conferma la tendenza già rilevata lo scorso anno, con il trionfo di dbGLOVE, dispositivo indossabile a sostegno di non vedenti e non udenti.

 

In seconda posizione realtà appartenenti alla categoria dell’Internet of Things, con l’11,8% delle finaliste. E poi, a pari merito, Food and Beverage e Marketplace, al 9,8%. Un dato in cui si rispecchia la richiesta di innovazione, anche nell’ambito di settori più tradizionali.

Revenue Model

Il 41,2% delle statup selezionate per l’ultima fase dell’Heroes Prize Competition adotta il modello di business B2B2C.

Lo rivela l’analisi dei dati di registrazione, secondo cui il Business to Business to Consumer supera ogni altro modello per quantità di realtà che lo rappresentano. Un dato che testimonia la forte presenza nella competizione di realtà digitali e legate al web.

In seconda posizione in termini numerici le idee d’impresa associabili al modello B2B, qui al 39,2%. In coda il B2C, al 19,6%.

 

Stadio di sviluppo

Per quanto riguarda lo stadio di sviluppo, si contenderanno il premio finale il 33,3% di startup in fase Seed. Per queste realtà, un’importante occasione di crescita, anche grazie alla possibilità di confronto con investitori provenienti dall’Italia e dall’estero.

Sul podio, in seconda posizione a pari merito, progetti d’impresa in fase Pre-Seed ed Early Stage, qui al 27,5%. L’11,8% delle realtà candidate si trova invece in fase Advanced.

Un ulteriore indicatore del livello delle startup partecipanti alla competizione è la presenza o meno di uno sviluppatore nel team. Rispetto al totale delle selezionate, è il 72,5% delle partecipanti ad avere questo tipo di figura a disposizione.

 

Provenienza geografica

La partecipazione del territorio in cui si svolgerà la manifestazione si deduce dai dati relativi alla provenienza geografica delle startup che raggiungeranno Maratea per la fase finale della competizione. In particolare, il 51% ha origine nel Sud Italia. Segue il Nord, al 27,5%, e il Centro, al 15,7%, mentre il 5,9% dei progetti hanno origine fuori dall’Italia.

Le province più presenti sono Milano e Roma, rispettivamente al 13,7% e all’11,8%. Napoli e Bari pari merito in terza posizione, con il 9,8% dei progetti generati nella propria area.

Per il secondo anno Maratea si trasforma per accogliere idee innovative e diventare un’occasione importante di networking e business per tutti i partecipanti.

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale