single.php

NEXT

Direttamente dagli anni’60 arriva il Preppy Style, Anche a lavoro

di  | 

Torna in voga il preppy style, la moda degli anni ’50 e ’60 delle gonne a pieghe, camicie a righe, maglie in tessuto scozzese e giacche in tweed e mocassini. È lo stile dei  giovani imprenditori e dei millennials.

 

Avete mai detto -il vostro armadio- “questo non lo butto”, magari pensando che avrebbe ritrovato un utilizzo?
È quello che capita nella maggior parte dei casi, per chi ama il gusto un po’ vintage, ma anche per chi ha compreso alcune logiche della moda ciclica.

Camicie a righe o a quadri in stile anni 60 preppy style

Camicie a righe o a quadri preppy style ricordano la moda anni’50 e ’60 amata dai giovani professionisti oggi

 

Tutti gli stili sembrano ritornare con alcune rivisitazioni ma sommariamente, se avete salvato dai rifiuti -differenziati, vogliamo sperare- un capo d’abbigliamento di qualche stagione passata, be’ avete fatto bene.

 

Direttamente dagli anni’60 arriva la moda Preppy Style

Dite addio a jeans a vita bassa e eccessivamente skinny, torna in voga la moda anni ’60, che vi farà ricordare Happy Days, e i mitici anni di “Sapore di sale”, la vespa e le polo nei pantaloni a vita alta per le donne. Aspettatevi maglioni larghi, gonne a pieghe, giacche a righe e ricami sul taschino.

È il mood degli imprenditori under 30 -e non solo- che rivisitano la moda di mamma e papà in chiave più moderna.

Quanto sia importante un dress code per il lavoro, per startupper, imprenditori, formatori, è un po’ sotto gli occhi di tutti. Chi decide di fare personal branding, e con i social che spuntano in ogni momento, diventano sempre più rari quei momenti di relax, se non tra le mura domestiche, sia chiaro.

Lo stile preppy sembra ragionare bene nella logica di un ‘dress code non-code‘ per il semplice fatto che fa della comodità e dello stile semplice il suo punto di forza.

 

Come vestire in stile preppy per un workshop o meeting aziendale ed essere casual ma curati allo stesso tempo?

Un consiglio: se partecipate ad eventi lavorativi di nicchia, eventi come gala nazionali o internazionali di rappresentanza, il consiglio -sia per l’uomo che per la donna- è di indossare un abito unico non prêt-a-porter, magari sartoriale.

Per chi vuole andare sul sicuro: il tailleur non sbaglia mai un colpo

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale