single.php

GO

FUNDER35: si riaprono i finanziamenti per le imprese culturali no profit

di  | 

È attivo dal 2 maggio Funder35, il bando annuale a sostegno per le imprese culturali che operano almeno da due anni. È un finanziamento, quindi, che non è dedicato alle startup ma a tutte quelle imprese no profit che operano nel settore culturale innovativo o tradizionale, ovvero: imprese sociali, cooperative sociali, associazioni culturali e fondazioni gestite in prevalenza da under 35.

C’è tempo fino al 1°luglio per presentare le proposte dei progetti. Una bella spinta anche all’innovazione culturale e a quelle imprese che già lavorano nel settore della promozione, sviluppo delle attività e dei beni culturali. Tra i territori coinvolti nel bando Funder35 c’è anche la Puglia, il progetto di finanziamento è organizzato da 18 fondazioni private con il patrocinio di ACRI, Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio.

 

Finanziamenti no profit: quali posso partecipare al bando funder35?

Possono partecipare in definitiva, tutte quelle organizzazioni che:

  • siano senza fini di lucro
  • che siano attive da almeno due anni alla data di pubblicazione del bando (2 maggio 2016)
  • siano composte al 50% da under 35
  • abbiano sede operativa nelle aree interessate al bando, quindi Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Lombardia, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia e Valle d’Aosta; le province di Bologna, Modena, Parma e Ravenna in Emilia Romagna, Pordenone e Udine in Friuli-Venezia Giulia, le province della Spezia e di Genova in Liguria, le province di Ascoli Piceno e Ancona nelle Marche, di Firenze, Livorno e Lucca in Toscana, le province di Belluno, Padova, Rovigo, Verona e Vicenza in Veneto;
  • il progetto proposto a funder35 abbia una durata da uno a tre anni

Saranno messi a disposizione 2,65milioni di euro a sostegno delle imprese culturali e dei progetti che saranno valutati con esito positivo. Criteri dell’ammissibilità dei progetti saranno anche il curriculum dell’impresa culturale che dimostri la sua attività, il mercato potenziale del progetto, la trasparenza del progetto e quindi il budget e tutte le spese e i soggetti coinvolti e le analisi dei rischi.

Nella scorsa edizione, tra le 14 regioni premiate e le 50 imprese no profit selezionate al premio, venivano menzionate tre imprese pugliesi Archistart di Lecce, Liolà e Pietre Vive di Locorotondo.

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale