single.php

GO

Digitalizzazione della PA: il Consiglio Regionale della Puglia, il primo ad applicare le linee guida dell’AgID

di  | 

Un passo avanti per la digitalizzazione della PA e stavolta è il nuovo portale web del Consiglio Regionale della Puglia, il primo a seguire le linee guida dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) previste per i siti web della pubblica amministrazione e diventare un case history che sarà premiato a SMAU Napoli del 16 e 17 dicembre.

Il portale web del Consiglio Regionale della Puglia è online da settembre ed è stato il primo ad adeguarsi alle best practices dei designer e sviluppatori di designer.italia.it e al contributo del social code di GitHub.

Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione: il Consiglio Regionale della Puglia, il primo ad applicare le linee guida dell’AgID

L’obiettivo principale è fornire uno strumento semplice che possa digitalizzare notizie e informazioni al fine di erogarle, insieme ai servizi utili, ai propri cittadini. Il portale deve poi servire a ottimizzare il funzionamento della macchina amministrativa, a creare una vetrina in grado di valorizzare il territorio e a offrire una serie di informazioni utili secondo i criteri di Amministrazione Trasparente. Si è iniziato con la diretta streaming dei Consigli, si proseguirà con il rilascio dell’app e con la pubblicazione di tutti gli atti direttamente in digitale.

Al centro dell’attenzione sono proprio le PA che si adeguano ai sistemi digitali e si aprono ai social network, le dirette streaming: insomma al coinvolgimento attivo dei cittadini.


LEGGI ANCHE: Innovazione digitale in sanità, 6 startup si raccontano a SMAU


 

Altri casi di innovazione digitale per la Pubblica Amministrazione

Cambia il modo di comunicare e si adegua alla digitalizzazione la pubblica amministrazione che apre le porte al filo diretto con i cittadini anche per altre città d’Italia, casi di successo a SMAU Napoli 2016:

  • Il progetto DOMINO coinvolge oltre 1200 famiglie della Città di Napoli, invitandole al risparmio e al monitoraggio dell’energia e delle immissioni di inquinamento attraverso app con la possibilità, per le famiglie più attente, di ottenere vantaggi economici in bolletta e sconti di vario genere.
  • Uno@Uno è il progetto di raccolta differenziata del Comune di Racalmuto in provincia di Agrigento. Il programma si chiama “Fastidio zero”
    E prevede l’abolizione dei calendari settimanali con il conferimento dei rifiuti
    attraverso il porta a porta o anche dai tradizionali cassonetti stradali e li depositati nell’isola ecologica;
    i sacchetti, tramite un impianto e con il controllo diretto del personale, sono identificati e pesati singolarmente. I dati vengono trasmessi a un server centrale e visualizzati in automatico su una pagina dedicata sul sito web del comune, dal quale i cittadini possono consultare la progressione dei propri conferimenti.
  • Digitalizzazione e catalogazione delle informazioni è il sistema adottato dal Comune di Solarino (Siracusa) che sfrutta la tecnologia di Axélero usando una piattaforma conversazionale,

    connessa a diversi canali: Facebook Messenger, Telegram, Skype, Web Chat e Telefonate. Il sistema è in grado di interagire attivamente con il cittadino, utilizzando il linguaggio naturale, prendendo in carico le sue richieste, fornendo informazioni e assisterlo nell’ottenimento di un nuovo documento, integrare la soluzione con lo scopo di consentire ai cittadini di richiedere online documenti e pratiche, interagendo in tempo reale con gli uffici interessati, assistendo il cittadino e assicurandosi che la richiesta sia completa di tutta la documentazione accessoria necessaria, così da velocizzare l’ottenimento della certificazione. Nel caso di richiesta di documenti, la piattaforma è in grado di prendere in carico l’attività e inoltrarla all’ufficio competente.

Se digitalizzare la PA vuol dire non fare più code interminabili, snellire i procedimenti e rendere la comunicazione “burocratese” un lontano ricordo per avvicinarla a quella delle piattaforme social bazzicate ogni giorno da milioni di utenti, questo vuol dire anche maggiore partecipazione attiva dei cittadini alle “cose pubbliche”.

Rivista settimanale online di business e marketing. Raccontiamo le storie e le interviste di chi ce l'ha fatta, curiosità e consigli pratici per iniziare e migliorare la tua attività professionale